Prima puntata di “Incontri con l’editore” ospite Enzo Cipriano (Settimo Sigillo)

Prima puntata di “Incontri con l’editore” ospite Enzo Cipriano (Settimo Sigillo)

Quando abbiamo deciso d’intraprendere questo viaggio all’interno dell’editoria non conforme, avevamo bene chiari in testa quali dovessero essere i punti cardine o meglio gli esempi concreti da mostrare. Questa necessità di far scoprire questo mondo – in particolare per giovani e giovanissimi poco avvezzi a leggere, o privi di opportune “guide” – nasce dalla volontà di rendere questa mini serie (cioè “Incontri con l’editore”) una guida visiva per orientarsi, anche a distanza di anni. Una testimonianza su chi fa editoria in una maniera diversa. Enzo Cipriano è uno di quelli che non puoi non conoscere. Non solo per i suoi quaranta anni di attività, ma soprattutto perché ha contribuito alla diffusione di un certo tipo di Idee e di stile. Enzo non è un tipo che parla molto nel senso mediatico del termine, non troverete molte interviste o video in rete, ma questo non fa di lui un tipo schivo, anzi. E’ un uomo di milizia editoriale, un lavoratore con il capo chino sulla sua scrivania a correggere bozze e a preparare munizioni culturali. Con la casa editrice Settimo Sigillo e con la Libreria Europa, vanta ormai un catalogo di centinaia e centinai di titoli. Per l’ambiente romano e non solo è una tappa obbligata. Nel suo lavoro, che per ben quattro decenni lo ha visto e lo vede ancora in prima linea, non sono mancati momenti di tensione e di sconforto. Ma questi hanno fatto scaturire reazioni forti e mai fughe comode. Uomo di valore, ha anche rinunciato ad offerte allettanti piuttosto che rinunciare al suo avamposto. E si che egli si pone “al mercato”, pur non trattando i libri come merce. Ma questa è una sottile diatriba su cui è inutile ancora oggi discutere. Dei contenuti di questa intervista non ne voglio parlare poiché vi toglierei il gusto di guardarla. Sappiate che è breve, e che in poco più di 5 minuti forse si poteva fare di più. Ma è difficile tenere a freno l’emozione e mantenere la concentrazione quando si è di fronte a questa tipologia di uomini, e soprattutto si è immersi in migliaia di libri tutt’attorno. Un consiglio però voglio darvelo prima di guardare questa intervista. Se non potete recavi a Roma di persona, almeno andate sul sito www.libreriaeuropa.it troverete sicuramente ciò che fa per voi. Grazie.

Author: identitaterritorio